Privacy Policy

Lui. Un quaiòn qualsiasi – Ritroviamoci al Rasi

Domenica 27 ottobre alle ore 15.00 prende il via la trentottesima edizione di “Ritroviamoci al Rasi”. La rassegna, dedicata la teatro in dialetto ed amatoriale in genere, è organizzata da Capit in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna. Sono previsti diciotto spettacoli, tutti in pomeriggi domenicali, da ottobre a marzo.

Ivano Marescotti al Teatro Rasi

Protagonista del primo appuntamento, e padrino ideale della manifestazione, sarà l’attore Ivano Marescotti. Egli proporrà il suo Recital “LUI”, ovvero l’uomo senza nome (un quaiòn qualsiasi della bassa Romagna). Un monologo comico, ironico e a tratti drammatico composto dalle poesie di Raffaello Baldini ed altri poeti emiliano-romagnoli.
Il romagnolo Marescotti segue la nascita, la vita, gli amori, il lavoro, le follie fino al “testamento” di un personaggio ipotetico scaturito dalle improvvisazioni dell’attore e dalla penna di illustri poeti.

Ritroviamoci al Rasi

I bigliettti possono essere acquistati alla biglietteria del teatro Rasi (tel. 0544 30227) in prevendita il giovedì dalle ore 16.00 alle 18.00, o un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Prezzi da €. 9,00 a €. 5,00.

Mosaici di note – Itinerari Organistici XV

Mosaici Sonori presenta il secondo appuntamento stagionale della rassegna Itinerari Organistici, giunta alla XV edizione. Il concerto nasce per volontà di don Ugo Salvatori a sostenere il progetto. Grazie alla collaborazione e disponibilità del parroco di San Rocco, che in precedenza aveva reso possibile il restauro dell’organo della chiesa di San Biagio a Roncalceci, la parrocchia del piccolo borgo alle porte di Ravenna diventerà per una sera una sala da concerto speciale. Non solo testimonianza di un profondo legame col territorio, ma anche un’occasione per far sentire la voce di uno strumento che impreziosiva le pievi del circondario. Una tradizione che ritorna nei luoghi più congeniali.

La manifestazione, che gode del patrocinio del Comune di Ravenna e del Comune di Faenza, propone tre date nel mese di ottobre. Il concerto del 18 ottobre prevede un repertorio degno della migliore tradizione della musica sacra. Per l’occasione verranno proposti brani di Bach, Albinoni, Vivaldi, Telemann e Haendel. Il pubblico assisterà a un concerto della durata di un’ora pensato per dare voce e degno contorno all’organo, lo strumento che più di ogni altro rappresenta la musica in chiesa.

Venerdì 18 ottobre ore 20.45 – Roncalceci, Chiesa di San Biagio

Stefano Sintoni – Organo
Giampiero Montalti – Violino
Luigi Lidonnici – Oboe

Ingresso offerta libera

Per informazioni :Mosaici Sonori, tel. 0544-34410

www.mosaicisonori.it