Privacy Policy

Jeff Koons. Shine – viaggi e visite guidate

Dopo il grandissimo successo della visita guidata che in dicembre ci porterà a Milano, siamo felicissimi di invitarvi a partire con noi alla volta di Firenze, il 12 novembre. Ammireremo le opere di uno dei più popolari artisti contemporanei, Jeff Koons, in mostra Palazzo Strozzi. Nel pomeriggio visiteremo il centro della città, osservandola da un’inusuale prospettiva…

Jeff Koons. Shine

Sviluppata in stretto dialogo con l’artista, la mostra “Jeff Koons. Shine” ospita prestiti provenienti dalle più importanti collezioni e dai maggiori musei internazionali. L’originale chiave di lettura proposta è il concetto di “shine” (lucentezza) inteso come gioco di ambiguità tra splendore e bagliore, essere e apparire. Autore di opere entrate nell’immaginario collettivo grazie alla capacità di unire cultura alta e popolare, dai raffinati riferimenti alla storia dell’arte alle citazioni del mondo del consumismo, Jeff Koons trova nell’idea di “lucentezza” un principio chiave delle sue innovative sculture e installazioni, che mirano a mettere in discussione il nostro rapporto con la realtà, ma anche il concetto stesso di opera d’arte. Le opere dell’artista americano pongono lo spettatore davanti a uno specchio in cui riflettersi e lo collocano al centro dell’ambiente che lo circonda. Come afferma lo stesso Koons: “Il lavoro dell’artista consiste in un gesto con l’obiettivo di mostrare alle persone qual è il loro potenziale. Non si tratta di creare un oggetto o un’immagine; tutto avviene nella relazione con lo spettatore. È qui che avviene l’arte”.

Un “Viaggio” a Firenze

Nel primo pomeriggio incontreremo la guida, per un’insolita passeggiata per le vie del centro storico sul tema del “viaggio”, a volte immaginario ma non per questo meno affascinante. Le strade e i monumenti di Firenze ci raccontano le storie di personaggi che con il loro viaggiare hanno lasciato un segno: fondatori di ordini religiosi, crociati, mercanti, poeti e scrittori, artisti… Senza scordarci degli esploratori e soprattutto dei navigatori fiorentini, che furono protagonisti di imprese grandiose tra il XIV e il XVI secolo. Da Piazza Santa Croce a Piazza Ognissanti a braccetto con Dante, Stendhal, Pazzino de’ Pazzi, Giovanni da Verrazzano, Vespucci, Gucci, Ferragamo e molti altri più o meno noti.

Prenotazioni e saldo entro il 30 ottobre 2021

Monet a Milano – Viaggi e visite guidate

La mostra MONET – Opere dal Musée Marmottan Monet di Parigi è un ottimo motivo per visitare Milano. Ma davvero serve una scusa per immergersi nella magica atmosfera del Natale meneghino? Partite con Capit Ravenna, per ammirare i capolavori del grande artista parigino.

MONET – Opere dal Musée Marmottan Monet di Parigi

La mostra di Palazzo Reale propone un percorso espositivo con 53 opere di Monet tra cui le Ninfee (1916-1919), Il Parlamento. Riflessi sul Tamigi (1905) e Le rose (1925-1926), la sua ultima e magica tela. Si tratta di un prestito straordinario che riunisce alcuni dei dipinti più significativi della produzione del Maestro impressionista. Il percorso cronologico ne ripercorre l’intera parabola artistica, letta attraverso le opere che egli stesso considerava fondamentali, private, tanto da custodirle gelosamente nella sua abitazione di Giverny. Dipinti che lui stesso non volle mai vendere e che ci raccontano le più grandi emozioni legate al suo genio artistico. Il museo di origine dei quadri, la cui storia è raccontata nel percorso della mostra, possiede il nucleo più grande al mondo di opere dell’artista. Questa collezione è il frutto di una generosa donazione del figlio Michel, avvenuta nel 1966 verso il museo parigino.

Il fascino di Milano

Dopo pranzo i partecipanti saranno liberi di avventurarsi per le vie del centro storico di Milano. Nella zona del Duomo si svolge il mercatino di Natale più grande della città (salvo diverse disposizioni causa emergenza Covid-19). La piazza si riempie dei tradizionali chalet che vendono regali, oggetti di artigianato natalizio, decorazioni e una vasta gamma di prelibatezze.
Per chi è interessato, segnaliamo che sarà possibile visitare privatamente la mostra Mario Sironi. Sintesi e grandiosità allestita nel Museo del Novecento (Palazzo Reale). Si tratta di un’ampia retrospettiva dedicata all’artista che Picasso definì “un grande artista, forse il più grande del momento”.

Prenotazioni e saldo entro il 30 novembre 2021