Privacy Policy

Dante, il sogno di un viaggio – Musica e Spirito IX

dante

Il Concerto per Dante è il nuovo appuntamento della IX edizione della rassegna Musica e Spirito. Domenica 20 settembre, alle ore 21.00, solisti, coro e orchestra della Cappella Musicale della Basilica di San Francesco di Ravenna, diretti da Giuliano Amadei, proporranno il loro omaggio al sommo poeta.

Un concerto per Dante

La Cappella Musicale, in collaborazione con il Centro Dantesco dei Frati Minori Conventuali di Ravenna, presenta il quinto concerto della nona edizione della rassegna Musica&Spirito.
Dante sarà la stella polare di questo appuntamento, non a caso intitolato Concerto per Dante. Più che un concerto tradizionale sarà, in verità, un atto scenico. I brani in repertorio confermano sin dal titolo l’ascendenza nobile della loro ispirazione: la Comedia. Non stupisce trovare Il volo di Gerione, Cantata Dantesca, Invocazione ai Gemelli e Paradiso (composti rispettivamente da Paolo Pandolfo, Fabio Generali, Paolo Geminiani e Matteo Arevalos) come titoli. Inoltre verranno eseguite due ouvertures strumentali (“Inferno” e “Purgatorio“) composte da Luigi Lidonnici, oboista della Cappella Musicale.

La musica prende corpo

Sarà un concerto sui generis, con la collaborazione del Piccolo Teatro della Città di Ravenna e degli attori dei laboratori KantieriTeatrali, che coordineranno le loro azioni secondo la regia pensata da Francesca Matteucci. Durante la serata l’attore Alessandro Braga presterà voce alla lettura di alcuni passi dell’opera dantesca. Le luci saranno a cura di Gilberto Garroni.

Un doveroso atto d’amore per Dante

Normalmente – dichiara il Direttore della Cappella Musicale – noi eseguiamo musica barocca con qualche sconfinamento nella polifonia cinquecentesca e a Mozart, Haydn, Beethoven. Raramente affrontiamo qualche autore otto-novecentesco, soprattutto strumentalmente. Ma almeno una volta all’anno – già da tre anni e sicuramente per il futuro, anche quando il clamore di questo centenario si sarà placato – per celebrare il grande Poeta, affrontiamo musica contemporanea che presentiamo nel settembrino “Concerto di Dante”. Sono composizioni espressamente composte per noi in parte per il nostro Concorso nazionale “Dante in Musica” (quest’anno sospeso per l’emergenza sanitaria) e in parte da autori che si sono voluti cimentare con i testi della Divina Commedia.

E’ quasi doveroso per noi, che abbiamo la nostra sede in San Francesco, chiesa nella quale sicuramente Dante si intratteneva a pregare e a colloquiare con i frati e dove fu celebrato il suo funerale e, ci piace pensare, dove ebbe qualche ispirazione per il suo Paradiso.

L’ingresso è libero, ma sarà soggetto alle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria in atto. 

[email protected]

[email protected]

Facebook