Privacy Policy

Masterclass di pianoforte e musica da camera ’22

masterclass

Nella settimana dal 7 al 13 settembre la città di Ravenna, per il terzo anno consecutivo, ospiterà le masterclass organizzate da Associazione Capit Ravenna, Associazione Musicale Angelo Mariani e Ceroni Piano School. Come di consueto, si tratta di due corsi di alto perfezionamento musicale dedicati al pianoforte e alla musica da camera, con due docenti di straordinario valore artistico e didattico come Nazzareno Carusi e Andrea Lucchesini.
Le Masterclass si svolgeranno nell’Auditorium del Seminario Arcivescovile di Ravenna. Qui i giovani musicisti, provenienti da tutta Italia e anche dall’estero, si contenderanno le prestigiose borse di studio messe a disposizione dall’organizzazione e assegnate ai ragazzi più talentuosi. A conclusione di ogni corso, presso la stessa sede, gli allievi si esibiranno in concerti aperti al pubblico.

Nazzareno Carusi

Diplomato in pianoforte con lode e menzione d’onore al Conservatorio “Cherubini” di Firenze, ha completato la sua formazione al Conservatorio “Ciajkovskij” di Mosca e alla Staatliche Hochschule für Musik di Trossingen, in Germania. Figura di grande rilievo nel mondo musicale e culturale italiano, oggi è consigliere d’amministrazione del Teatro alla Scala, direttore artistico del Concorso Internazionale di Violino “Premio Paganini” di Genova, vice presidente dell’Orchestra Regionale Toscana di Firenze, consigliere artistico della Società dei Concerti di Milano, direttore artistico della Società della Musica “Riccitelli” di Teramo, membro dell’Ufficio di Presidenza dell’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS).

Andrea Lucchesini

Andrea Lucchesini formatosi alla grande scuola pianistica di Maria Tipo, ancora giovanissimo si è imposto all’attenzione internazionale con la vittoria del Concorso Internazionale “Dino Ciani” presso il Teatro alla Scala di Milano. Suona da allora in tutto il mondo con orchestre prestigiose ed i più grandi direttori, suscitando l’entusiasmo del pubblico per la combinazione tra solidità di impianto formale nelle sue esecuzioni, estrema cura del suono, raffinatezza timbrica e naturale capacità comunicativa. Dopo essere stato direttore artistico della Accademia Filarmonica Romana dal 2018 al 2021, è stato recentemente nominato direttore artistico degli Amici della Musica di Firenze a partire dalla stagione 2022-2023.