Privacy Policy

Tag Archives: Arte

Guardare oltre – Dal 1980 al 1990

Dieci anni di ricerca artistica a Bologna

Sabato 1 settembre 2018, alle ore 18, inaugura, presso la Galleria FaroArte di Piazzale Marinai d’Italia 20 a Marina di Ravenna, la mostra Guardare oltre – Dal 1980 al 1990.

La mostra vuole ripercorre il decennio dal 1980 al 1990 per analizzare le molteplici e ricche esperienze artistiche che hanno portato Bologna all’attenzione nazionale. 
Alcuni fondamentali fattori sono stati alla base di questo successo: Arte Fiera, nata nei precedenti anni settanta, già consolida e in grado di fare da sponda alle espressioni più innovative che si sono sviluppate nei luoghi cittadini deputati, come il DAMS o l’Accademia di Belle Arti, attraverso il lavoro di giovani artisti e di maestri ancor più giovani. Nuove gallerie, che si sono fatte promotrici di linguaggi alternativi e di originali modalità espositive, che nulla avevano da invidiare a quanto stava accadendo in altri paesi. E infine grandi mostre che hanno fatto storia (una citazione per tutte, “AnniOttanta”) e che sono state capaci di portare lo sguardo dell’arte contemporanea internazionale sul capoluogo emiliano.
L’esposizione, attraverso le opere selezionate di una cinquantina di artisti operanti a Bologna nel decennio considerato, documenta e rappresenta il clima unico ed irripetibile di quegli anni, gli esempi di pluralità espressive, le tensioni e la creatività che sapevano coniugare arte, musica, spettacolo e performance.

Sandro Malossini

si occupa di arte moderna e contemporanea dalla  metà degli anni settanta, prima come giornalista pubblicista per diverse testate nazionali,  poi come gallerista.
Dalla seconda metà degli anni ottanta si focalizza sull’organizzazione di mostre a carattere monografico e storico-tematico.
Negli ultimi anni collabora con l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna per realizzare una collezione d’arte contemporanea dedicata agli artisti emiliano romagnoli; per la stessa istituzione cura le mostre di arte contemporanea.
Recenti collaborazioni lo hanno visto impegnato con la Fondazione Tito Balestra di Longiano e con la Galleria d’arte contemporanea MuVi di Viadana. Ha al suo attivo più di duecento mostre promosse ed organizzate in spazi pubblici e privati. E’ inoltre consulente artistico per le attività espositive del Teatro Duse di Bologna.

La mostra, promossa dall’Associazione Capit Ravenna in collaborazione con la Pro Loco di Marina di Ravenna ed il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, potrà essere visitata nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle ore 17,30 alle ore 19,30, fino al 30 settembre 2018.

Galleria FaroArte

Claudia Marinoni – Pianeta terra: orizzonti bianchi

Lo specchio dei tempi

Sabato 4 agosto alle ore 18.00 presso la Galleria FaroArte di Marina di Marina di Ravenna inaugura la personale di Claudia Marinoni dal titolo Pianeta terra: orizzonti bianchi.
Con un linguaggio operativo metaforico che transita, in senso biunivoco, da percettivi suggerimenti figurativi a diffuse espressioni astratte, Claudia Marinoni rammenta, con elegante raffinatezza, quel dissesto fisico-chimico, nonché ambientale ed antropico, che da anni umilia Terra e Uomo. Tale sconvolgimento, che rispecchia l’oscurità del presente, enuncia la miopia di un’età, quella attuale, che, lungi da rassicuranti affermazioni teocentriche od antropocentriche, ha distrutto le radici identitarie dell’essere umano. In una società orfana di dèi e di miti, è alla natura che occorre quindi volgere sguardo e mente, per una rinnovata verità di vita che riconduca alle primigenie radici.
L’arte di Claudia Marinoni evolve su questa linea, sull’indagine parallela concernente essere umano ed ambiente fisico e si afferma, quindi, su un “mosaico” di “tessere” espressive che si armonizzano in inscindibile unità. Le opere pittoriche, calibrate e fervide di spunti creativi, anelano sempre ad illuminanti e consapevoli mete stilistiche, per ascendere al veritiero apogeo dell’essenza.

Claudia Marinoni

Autrice di opere pittoriche di notevole valore creativo, pervase di una poetica che fonda radici in ogni aspetto della realtà espressiva, è nata a Sirmione e attualmente risiede a Ravenna. Dotata di una profonda sensibilità culturale e costantemente impegnata in campo artistico, si è dedicata alla danza classica, alla ginnastica artistica, nonché allo studio del pianoforte e del canto barocco. Ma la via eletta è stata da sempre la pittura, transitando dall’acquarello all’olio ed approdando al materico. Il nucleo fondante dell’attuale produzione pittorica rivela tematiche di intenso ed intrinseco pathos estetico, prevalentemente rivolto ad un dialogo raffinato ma incisivo su uomo e natura nella realtà attuale. Se gli studi artistico-liceali hanno registrato una prevalenza di soggetti figurativi e paesaggistici, la frequentazione di teorie filosofiche contemporanee ha condotto l’artista ad una pittura fondamentale astratta, consonante con l’affermazione visiva di sollecitazioni interiori.

La mostra potrà essere visitata nei giorni di mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 21.00 alle ore 23.00, fino al 25 agosto 2018. Ingresso libero.

Info: 0544 591715
e-mail: [email protected]

Il programma della Galleria

Galleria FaroArte su Facebook