Privacy Policy

Tag Archives: Teatro Alighieri

Il Conte di Lussemburgo – Teatro Musica

Domenica 24 marzo al teatro Alighieri, alle ore 15:30, torna la rassegna Teatro Musica, organizzata da Capit in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna. In scena Il Conte di Lussemburgo di Franz Lehàr.

Questa operetta, composta quattro anni dopo La vedova allegra, si presenta con le caratteristiche del più puro stile viennese mescolando pateticità, tenerezza e comicità che rappresentano gli elementi basilari di questo genere di spettacolo.
Il sentimento lehàriano ha una gentilezza particolare. Risponde musicalmente ad una impronta cui i viennesi sono rimasti fedeli per oltre un secolo. Con Il Conte di Lussemburgo nasce definitivamente la “coppia comica” (comico e soubrette). Su questo schema verranno in seguito forgiate tutte le altre operette, non solo di Lehàr ma di tutta la “Silver age” della piccola lirica.
Il debutto ebbe luogo a Vienna il 12 novembre del 1909 ed il successo fu immediato e tale da richiedere in pochi mesi la traduzione del testo in più lingue per consentirne la rappresentazione nei teatri di Francia, Italia, Ungheria e Portogallo e un anno dopo, varcato l’Atlantico, in diversi Paesi dell’America Latina.

Ospite del teatro Alighieri è la Compagnia Alfafolies di Torino. Diretta dall’attore e regista Augusto Grilli, dal 1990 porta nei più prestigiosi teatri italiani il suo vasto repertorio di titoli appartenenti alla Piccola Lirica.

Il Conte di Lussemburgo

La vicenda narra di un viennese che conduce una vita da bohemien a Parigi agli inizi del xx secolo e ruota attorno ad un aristocratico impoverito e ad una cantante lirica glamour, parti in causa di un matrimonio farsa per procura, i quali si innamorano a prima vista ignari di essere già marito e moglie.

Fanno parte del cast Wilma Regeni, Sandro Valente, Dory D’Amore, Alex Ferrando, Simon Torre, Mario Pineto, Vanna Rocco e Augisto Grilli che cura anche la regia, oltre al coro Carmine Casciano. Le coreografie, la scenografia ed i costumi sono di Alfaballett e Alfateatro.

I biglietti possono essere acquistati in prevendita presso il teatro Alighieri oppure on-line.
Per info e prenotazioni la biglietteria del Teatro Alighieri (Tel. 0544 249244) è aperta tutti i giorni feriali dalle ore 10,00 alle 13.00 ed il giovedì pomeriggio dalle 16,00 alle 18,00.

Il programma della rassegna

I biglietti possono essere acquistati in prevendita presso il teatro Alighieri oppure on-line sul sito www.teatroalighieri.org.
Per info e prenotazioni Biglietteria Teatro Alighieri Tel. 0544 249244.

Commedia? … che sia MUSICALE! – Teatro Musica

Omaggio a Garinei e Giovannini, da “Rugantino” ad “Aggiungi un posto a tavola”

Martedì 12 marzo, alle ore 21, la commedia musicale italiana sarà protagonista del secondo appuntamento con la rassegna Teatro Musica. In scena, nella prestigiosa cornice del Teatro Alighieri di Ravenna, lo spettacolo Commedia? … che sia MUSICALE – Omaggio a Garinei e Giovannini, da “Rugantino” ad “Aggiungi un posto a tavola”. Lo spettacolo, prodotto da Capit Ravenna, è ideato, curato e diretto dal regista Alessandro Braga.

La grande epopea della commedia musicale italiana

Lo spettacolo celebra l’arco temporale che ha registrato il massimo trionfo sulle scene della commedia musicale della prodigiosa coppia formata da Pietro Garinei e Sandro Giovannini.  Nel dopoguerra, fiutando i cambiamenti in atto nella società italiana e nel gusto del pubblico, essi diedero vita a una lunga serie di successi, da Rugantino del 1962 ad Aggiungi un posto a tavola del 1974. Questi traghettarono il teatro musicale del nostro Paese dalla rivista della tradizione ad un prodotto ben strutturato, affine al musical americano ma marcatamente italiano.

Un’eredità ancora viva

La convinzione che la commedia musicale italiana abbia ancora qualcosa da comunicare al pubblico contemporaneo ha indotto Capit ad avventurarsi in questa non facile impresa. Nonostante le difficoltà è riuscita a coinvolgere oltre cinquanta artisti fra cantanti, attori, coristi e ballerini. Essi appartengono a realtà differenti, non soltanto ravennati, unite nell’intento di valorizzare questa preziosa eredità. Un repertorio non certo archiviabile, come dimostra il successo ottenuto in una precedente analoga esperienza con l’allestimento di Se il tempo fosse un gambero, andato in scena nel 2014 e nel 2015.

Per questa occasione Capit ha instaurato una felice collaborazione fra la prestigiosa Bernstein School of Theater di Bologna e diverse realtà artistiche ravennati quali Mosaici Sonori, Il coro Chorus Fantasy diretto da Annalisa Gardella, il Corpo di ballo Tersicore ArteDanza (Scuola Mikrokosmos) con la direzione artistica e coreografica di Paola Saggin, la direzione musicale di Orio Conti e la partecipazione degli attori del Laboratorio Italiano Piccolo Teatro Città di Ravenna, creando un’occasione di confronto e di crescita per tutti i partecipanti. I costumi di Vitaliana Pantini e gli effetti scenografici di Leonardo Casadei costituiscono un valido contributo alla spettacolarità dell’evento. Giulia Eleonora Musso, Matilde Pellegri, Francesco Fusai e Domenico Nappi della Bernstein School of Theater di Bologna figurano quali interpreti principali di una serata che si annuncia straordinaria.

La speranza è quella di far riflettere su un genere teatrale, la commedia musicale italiana, niente affatto obsoleto e perfettamente fruibile dal pubblico di oggi.

Il programma della rassegna

I biglietti possono essere acquistati in prevendita presso il teatro Alighieri oppure on-line sul sito www.teatroalighieri.org.
Per info e prenotazioni Biglietteria Teatro Alighieri Tel. 0544 249244.

 

.