Privacy Policy

Uomo e galantuomo – Ritroviamoci al Rasi

uomo e galantuomo

Domenica 9 febbraio nuovo appuntamento con la rassegna Ritroviamoci al Rasi. Questa volta sarà protagonista il teatro in lingua, con la commedia Uomo e galantuomo di Eduardo De Filippo, portata in scena dalla Compagnia Il passaggio diretta da Fausto Pollio. Il sodalizio ravennate, con il suo repertorio che affonda le proprie radici nella tradizione della grande commedia partenopea, è ormai una presenza fissa nel cartellone della rassegna.

Uomo e galantuomo

La cornice della commedia ci presenta la vita di una compagnia di attori/guitti girovaghi, la loro quotidianità, gli incerti del mestiere e le difficoltà di portare il pane in tavola. In essa si incastra un’avventura “borghese” fra l’impresario della compagnia, Alberto, e la sua amante misteriosa, Bice.
Il tema del doppio la fa da padrone. Comicità – drammaticità, attori – personaggi, uomini – galantuomini, nobili – plebei sono solo alcuni dei dualismi su cui si regge l’intreccio.
La comicità non impedisce di cogliere il risvolto serio della commedia, il divario borghesi o nobili imborghesiti, disposti a “recitare la pazzia” per salvare l’apparenza e i poveri guitti, che la recitano per tentare di esorcizzare l’amara realtà della miseria.

Ritroviamoci al Rasi

I biglietti possono essere acquistati alla biglietteria del teatro Rasi (tel. 054430227) in prevendita il giovedì dalle ore 16.00 alle 18.00, o un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Prezzi da 5 a 9,00 €.